Hai bisogno di un prestito per aiutare figli o nipoti, oppure per te stesso? Sei in pensione e stai pensando a come poter usare l’emolumento mensile che prendi dall’INPS come garanzia per poter avere un finanziamento? Vediamo in questo articolo tutto quello che c’è da sapere sui prestiti a pensionati e senior.

Quali categorie di pensionati possono chiedere dei prestiti?

Tutti coloro che hanno una pensione di anzianità o di vecchiaia, pagata dall’INPS o da uno qualunque degli enti pensionistici in Italia, possono fare domanda di prestito. Ci sono però tutta una serie di pensioni che vengono escluse dalla cessione del quinto, per cui prima di fare domanda assicuratevi di non rientrare in questa lista.

Come si fa domanda di prestito?

Ci sono due modi: il primo è quello classico e consiste nel rivolgersi ad una società finanziaria “reale”, nel senso che ha una sede fisica sul territorio, mentre il secondo è quello di usare internet e fare domanda di prestiti online, come ad esempio il servizio di prestiti per pensionati di Italprest o il comodo comparatore di prestiti di prestitionline.

Come sono concessi i soldi?

Una volta fatta domanda, qualora la stessa dovesse venire accettata (nella maggior parte dei casi non ci sono problemi), la somma richiesta viene accreditata sul proprio conto corrente bancario o postale, in alternativa la si può ricevere a casa in qualità di “prestiti a domicilio”. Dal momento in cui si ha la somma a disposizione, si può acquistare quello di cui si ha più bisogno.

Come vengono rimborsate le rate?

E’ questa la particolarità che contraddistingue questi prestiti da tutti gli altri (ad eccezione di quelli a dipendenti, che hanno la stessa modalità di rimborso): in sostanza la rata periodica viene trattenuta dalla pensione netta e tale importo ritenuto viene versato dall’ente pensionistico direttamente nelle casse della banca o della finanziaria.

Così facendo, non c’è problema di doversi ricordare di effettuare il rimborso mese dopo mese e non si corrono rischi di nessun tipo.

Possono fare domanda di prestito anche i cattivi pagatori ed i protestati?

Certo, nella maggior parte dei casi, con la cessione del quinto anche i cattivi pagatori ed i protestati possono presentare domanda di finanziamento senza alcun problema di sorta.